Sale slot aperte oltre l’orario consentito, sospese dalla polizia due licenze a Manzano

La polizia di Cividale ha sospeso le licenze di due sale slot vlt a Manzano.

Giocavano ancora alle macchinette slot, nonostante il locale dovesse essere già chiuso. La polizia di stato di Cividale, guidata dal commissario capo Michelangelo Missio, ha notificato due provvedimenti di sospensione della licenza ad altrettante sale slot presenti a Manzano.

I fatti risalgono al 1 aprile. Le forze dell’ordine, durante un usuale pattugliamento del territorio, erano intervenute in una sala slot di via Trieste a Manzano, insospettite dalla presenza di luci all’interno del locale intorno alle 3:20 del mattino, quando lo stesso avrebbe dovuto essere già chiuso. Gli uomini della polizia hanno ritrovato, infatti, all’interno della sala ancora un avventore che giocava alle macchinette, facendo scattare la denuncia. Al proprietario del locale, essendo recidivo di un fatto analogo avvenuto a novembre 2018, è stata sospesa la licenza per 10 giorni.

Dinamica simile ha avuto il secondo intervento della polizia in un’altra sala slot di Manzano, ubificata in via Udine. In questo caso, sono stati rinvenuti due avventori a giocare intorno alle 4 del mattino, nonostante il locale dovesse essere già chiuso. Alla sala slot è stata sospesa la licenza per 7 giorni.

(Visited 168 times, 1 visits today)

About the Author