KeyQ+ Festival a Cividale, la due giorni dedicata al turismo europeo

Immagine di repertorio

Il KeyQ+ Festival a Cividale.

E’ prevista il 19 e 20 luglio 2019 l’edizione cividalese del KeyQ+ Festival: due giorni dedicati alla divulgazione e promozione a turisti e cittadini del lavoro e dei risultati del progetto europeo “KeyQ+: Culture and tourism as keys for quality cross border development of Italy and Croatia”, finanziato dall’Europa sul Bando Standard + del programma Italia-Croazia.

Il progetto, che ha avuto inizio nel 2018, si propone come obiettivo generale lo sviluppo e rafforzamento di percorsi turistici alternativi intorno al tema della riscoperta dei sapori e della cultura del territorio, valorizzando i prodotti tipici e le piccole città dell’area Adriatica: le attività previste spaziano dalla ricerca al rafforzamento del capitale umano nel settore turistico, allo sviluppo dell’occupazione, alla creazione di pacchetti turistici ad hoc. 

“Cividale del Friuli ha inteso raccogliere l’opportunità offerta dal progetto – spiega l’assessore al Turismo Daniela Bernardi – per evidenziare in maniera più accentuata la sua tradizione culinaria e la propria produzione agroalimentare, attraverso prodotti e ricette tipici del territorio locale”.

Il 19 luglio sarà inaugurato il KeyQ+ point, lo speciale punto informativo dedicato al progetto, che a Cividale addirittura raddoppia per raggiungere il maggior numero di visitatori e turisti in città: saranno infatti attivati due info point, il primo, presso lo Sportello Informacittà di Cividale del Friuli, in piazza Paolo Diacono, il secondo presso il centro visite del Monastero di Santa Maria in Valle/Tempietto Longobardo, il sito culturale cividalese che registra il più alto  numero di visitatori annui  (oltre 50.000 persone nel 2018).

Dal 19 luglio presso entrambi i KeyQ+ point i turisti potranno consultare attraverso i totem multimediali il materiale informativo (disponibile anche gratuitamente in formato cartaceo) dedicato al progetto, presentato sia nella sua dimensione territoriale estesa (Italia-Croazia) che in quella specifica cividalese. Piazza Paolo Diacono e il suo KeyQ+ point, inoltre, ricopriranno un ruolo e una posizione strategica: da qui, il 19 e 20 luglio partiranno i tour “esperienziali”, gratuiti ma con obbligo di prenotazione e aperti a tutti fino ad esaurimento posti, che condurranno i visitatori in un tour inedito attraverso la città, lungo un percorso che unisce cultura, arte e gastronomia ispirato alle ricette e ai prodotti agroalimentari scelti per rappresentare il cividalese (e il Friuli) nell’ambito di KeyQ+.

“Le caratteristiche intrinseche che accomuna due eventi (il respiro internazionale, una sovrapposizione, seppur parziale, dell’area geografica) – continua la Bernardi – hanno fatto scaturire una sinergia spontanea, sugellando il profondo legame che le accomuna: il territorio, Cividale del Friuli, di cui sono, seppur in maniera diversa, voce espressiva. Una collaborazione sancita attraverso un’attività di supporto promozionale reciproco che troverà pieno compimento durante le giornate del festival”. “Il progetto europeo KeyQ+ si concluderà sulla carta nel mese di settembre 2019 ma le azioni e cooperazioni avviate proseguiranno fattivamente ben oltre i termini ufficiali del progetto” conclude l’assessore.

(Visited 119 times, 1 visits today)

About the Author